30 novembre 2021

Campioni dell'Export: identikit e agevolazioni per crescere all'estero

Un confronto con gli esperti del settore

Attraverso la professionale moderazione di Laura La Posta, caporedattrice del Sole 24 Ore a New York, gli studenti del Master Full Time Export & International Business lo scorso 24 Novembre hanno assistito a una Tavola Rotonda che ha visto coinvolti diversi esperti del settore.

Ad aprire la conferenza è stato il Dottor Marco Paciocco, Team Lead Research & Analysis - Statista GbmH, che ha fatto una dettagliata analisi sulla prossima classifica “Campioni Export ’, contenente le duecento aziende italiane con il miglior tasso di esportazione. Dai dati è emerso che tra i settori di attività prevale quello metalmeccanico e dei prodotti industriali, tuttavia hanno una certa rilevanza anche l’artigianato italiano ma soprattutto il settore farmaceutico e alimentare.

A seguire, è intervenuta la Dottoressa Paola Guida, Italian Trade Commission (ICE), che ha spiegato le funzioni informative e formative dell’Agenzia, nonché i servizi di promozione attraverso cui le aziende possono entrare in contatto con i mercati esteri, tramite fiere e incontri B2B. Si è analizzato quanto peso viene dato da parte dell’agenzia nei confronti di temi sempre più attuali come l’evoluzione digitale e la sostenibilità delle imprese.

La parola è poi passata al Dottor Carlo de Simone, Servizio Institutional Relations & Indirect Channels - Responsabile Indirect Channels (SIMEST), il quale, oltre a prendere in analisi il ruolo di SIMEST in vista del PNRR, ha sottolineato quanto sia importante per un’azienda interfacciarsi con l’alterità per crescere ulteriormente, affermando che “il commercio estero non è altro che un’opportunità”. Ha poi aggiunto che per un Export Manager è di vitale importanza fare propria una cultura della previsione, in termini di costi e tempo, ed è per questo fondamentale rimanere costantemente aggiornati per gestire al meglio le azioni, a volte fondamentali, da intraprendere come conseguenza delle analisi di mercato.

Ha concluso la conferenza la Dottoressa Mariangela Siciliano, Head of Education at SACE, la quale ha ribadito il ruolo di SACE in questo contesto di ripartenza. Ha confermato la necessità di una strategia strutturale all’interno dei contesti di esportazione e l’importanza della gestione dei rischi, soprattutto a seguilo della lezione inferta dalla pandemia ai mercati internazionali. Pertanto, non basta solo studiare le logiche di mercato, ma è fondamentale comprenderle a fondo,  puntando su progetti a lungo raggio e che siano soprattutto sostenibili.

Leggi di più

Altre news che potrebbero interessarti

Giovanni Scotto di Carlo
Marco Magnaghi