15 maggio 2024

I protagonisti dell'EMBA: Ambra Lo Faro, ingegnere e musicista

In questa rubrica conosciamo le storie e gli obiettivi dei talenti che compongono la classe Executive MBA di 24ORE Business School. Leggi l'intervista.

Ambra Lo Faro, studentessa dell'Executive MBA di 24ORE Business School, ha una doppia professione che unisce universi apparentemente lontani: l'ingegneria e la musica. Ecco gli obiettivi che guidano la sua esperienza.

Scopri cosa ha spinto Ambra ad iscriversi al Master e lasciati ispirare da questa lettura.


Ambra, raccontaci brevemente il tuo background e la tua attuale posizione professionale.

Sono un ingegnere meccanico puro, ho completato i miei studi con un Master in Project Management e l'esame di stato, passaggio secondo me obbligato per chi fa ingegneria.

Attualmente lavoro per MTA, nella business unit elettrica: un'azienda leader nel campo della distribuzione della potenza all'interno dei veicoli, che vanta fra i propri clienti gli OEM ("Original Equipment Manufacturer" - produttore di apparecchiature originali) più importanti al mondo in ambito automotive.

Dopo diversi anni da progettista in ambito meccatronico, mi sono innamorata della qualità prodotto e non l'ho più lasciata. Il difficile ruolo da collante tra normative, statistica e una solida conoscenza del prodotto da ex-progettista è una sfida quotidiana che mi appassiona e per questo spesso mi occupo anche di analisi per il miglioramento continuo che sviluppo fra i vari dipartimenti, sfruttando le mie competenze nel mondo della data science specifica sulle distribuzioni statistiche.

Ho una vita professionale parallela da cantante e musicista: suono il violino, il piano e la chitarra; grazie a una seconda laurea in violino al conservatorio ho costruito un'attività fatta di concerti e live in location e festival importanti in giro per l'Europa, un passato di lavoro per tanti anni negli USA per Disney Channel e in Italia per Rai 2. E' una parte di me, questa, a cui non posso rinunciare, e che contribuisce a tutta quella sfera creativa di cui anche il mondo dei numeri ha spesso bisogno per guardare un po' fuori dagli schemi e trovare le soluzioni altrove. Una vita piuttosto piena insomma!

Perché hai deciso di iscriverti all’Executive MBA di 24ORE Business School?

Avevo già avuto modo, attraverso il Master in Project Management, di conoscere la realtà di 24ORE Business School; il metodo interattivo con gli studenti e l'alto profilo degli insegnanti mi hanno colpito.

L'anno scorso ho fatto domanda per l'accesso alla borsa di studio Women in STEM, l'unica destinata a una donna in ambito scientifico, che mi avrebbe permesso un accesso a uno dei miei sogni accademici : un Executive MBA. Dopo i vari colloqui ed i test, ho scoperto di essere stata io a vincerla ed è stata una gioia immensa.

Solo oggi in realtà mi rendo conto realmente della grande opportunità che ho fra le mani: il percorso dell'EMBA è un'opportunità unica per confrontarsi con realtà e teste molto diverse, per apprendere dalle più importanti voci di professori leader nei propri settori e regalarsi i momenti di studio che dopo anni di lavoro forse ci si era convinti di non avere più modo di potersi concedere. E' un percorso che faccio per me stessa e che già dall'inizio mi regala una grande positività e propositività verso il futuro.

L'opportunità che 24ORE Business School offre con questa borsa a copertura completa è un grande passo per le donne nel mondo STEM: ce n'è davvero bisogno.

In che modo pensi che questo percorso formativo possa soddisfare le tue esigenze professionali? Quali competenze specifiche o conoscenze ti aspetti di acquisire?

Da ingegnere meccanico non ho mai sviluppato competenze economiche, di finance, di marketing, se non sul campo. Sebbene abbia investito in formazione in ambiti molto diversi e sviluppato competenze eclettiche nella mia vita, non ho naturalmente avuto modo di approfondire i temi più lontani dal mio lavoro quotidiano.

Questo EMBA è l'occasione per farlo, per entrare dentro agli acronimi che oggi sembrano, via via avere sempre più un significato tangibile nella vita lavorativa quotidiana. Da tecnico, anche nell'ambito della leadership e dell'empowerment, temi attualissimi per i leader del domani, sto davvero apprezzando il fatto di poter avere sotto mano tecniche, metodologie, suggerimenti per gestire le risorse.

Quali aspetti del networking e del rapporto con i colleghi del Master ritieni più preziosi per il tuo percorso professionale?

Il gruppo di lavoro di questo EMBA è già di per sé stimolante ed energico. Arriviamo tutti da ambiti aziendali e dipartimenti diversi e i colleghi sono aperti al confronto, allo scambio di competenze, di esperienze e di idee. Le lezioni interattive con gli studenti prendono valore proprio dalle riflessioni che si ha modo di fare in aula; la parte di networking è una sorpresa che sta creando in me una grande voglia di fare, di migliorarmi, di condividere.

L'ambiente è decisamente anglosassone, il lavoro di squadra è la parte più divertente e riflessiva di ogni incontro e non si limita agli incontri in aula ma alla comunicazione quotidiana con gli altri partecipanti. Il lavoro di studio è tanto e va affrontato prima dell'aula, ma avendo modo di confrontarsi con i colleghi che affrontano lo stesso percorso risulta uno stimolo costante.

Qual è la tua idea di leadership?

Credo in una leadership a forte caratterizzazione tecnica, ma guidata dal carisma capace di valorizzare la trasversalità delle competenze del leader e dei suoi collaboratori. Insieme, solo insieme, si possono realizzare obiettivi grandi, che da soli non sono nemmeno immaginabili. L'innovazione è un tema a cui oggi non possiamo non pensare: la voglia di andare oltre il proprio compito e chiedersi sempre - cosa posso fare di più oggi? che valore aggiunto posso dare al mio lavoro, e quindi a me stesso? - credo che sia fondamentale a ogni livello.


In evidenza

Executive Master in Business Administration
  • 17 ottobre 2024
  • 15 mesi
  • LIVE STREAMING O IN AULA A MILANO



Leggi di più

Altre news che potrebbero interessarti